• Federalberghi Terme

    Una folta rappresentanza di associazioni ed imprese alberghiere e termali ha costituito Federalberghi Terme, il sindacato italiano delle località e delle imprese termali e del benessere.

     

    Gli scopi sociali del sindacato abbracciano un largo campo d'azione:

     

    - la promozione e lo sviluppo della cultura termale e della qualità dell'offerta termale e del benessere;

     

    - l'attività scientifica e sistematica di indagine, analisi e ricerche; la rappresentanza e la tutela dei soci, anche mediante la fornitura di servizi di consulenza ed assistenza;

     

    - la formazione e l'aggiornamento professionale;

     

    - la sottoscrizione di accordi con le organizzazioni sindacali.

  • Lettera alle aziende termali italiane

    Il presidente di Federalberghi Terme ha scritto una lettera a tutte le aziende termali italiane, con la quale commenta l'intesa sul rinnovo delle tariffe termali per il triennio 2016-2018 ed illustra gli obiettivi programmatici dell'associazione, in materia di:

     

    - finanziamento alla ricerca

    - turismo termale transfrontaliero

    - invecchiamento attivo

    - politiche fiscali

    - formazione continua

    - difesa del marchio termale

    - valorizzazione e promozione della cultura del turismo termale

    - governance del settore.

     lettera alle aziende termali italiane.pdf

  • Posizione di Federalberghi Terme sul disegno di legge 4407

    "Siamo assolutamente favorevoli al ddl che prevede la riforma della legge relativa al settore termale, presentato alla Camera dagli onorevoli Fanucci e Camani insieme a molti altri parlamentari". Sono le parole del presidente di Federalberghi Terme, Emanuele Boaretto, a commento dell'audizione che si è svolta presso la Commissione Attività Produttive alla Camera. 

     

    "Vorrei anche sottolineare – ha aggiunto Boaretto – che per noi è motivo di grande soddisfazione che la X Commissione, nella persona della relatrice Vanessa Camani, abbia dato massimo ascolto alle nostre istanze, considerando favorevolmente i tre punti fondamentali della nostra proposta: la definizione dei distretti termali, la strutturazione di una cabina di regia dedicata al settore e l'istituzione dei termini di salvaguardia per le aziende termali sistemiche".

     

    L'audizione alla Camera si è concretizzata proprio a ridosso dell'incontro svoltosi a Strasburgo alla presenza del presidente del Parlamento europeo, on. Antonio Tajani. E' stata questa l'occasione in cui il nuovo sindacato delle località e delle imprese termali e del benessere ha acquisito informalmente la conferma che anche da parte del Parlamento europeo si ritiene non applicabile la "direttiva Bolkestein" alle concessioni di acque termali, in quanto finalizzate ad erogare servizi sanitari.

  • Pronti alla sfida del turismo sanitario.

    "E' sotto gli occhi di tutti: il turismo sanitario è capace di produrre grandi numeri. E il nostro paese, che ha un sistema sanitario tra i primi in Europa e allo stesso tempo è un'eccellenza nel campo dell'ospitalità, è in grado di affrontare questa sfida per dare slancio alla nostra economia, con la garanzia di poter contare sul supporto delle Istituzioni". Queste le parole del presidente di Federalberghi Terme, Emanuele Boaretto, intervenuto all'incontro aperto dal ministro degli Esteri Angelino Alfano e svoltosi alla Farnesina sul tema del turismo sanitario e della sua attrattività nei singoli territori.

    "Secondo un recente studio – ha dichiarato Boaretto – si calcola che ogni anno nel mondo 7 milioni di persone intraprendono un viaggio per motivi di salute, generando già oggi un volume di affari di 100 miliardi di dollari che diventeranno 150 nel 2018. Mentre le dimensioni del fenomeno stanno rapidamente lievitando in altri paesi, in Italia siamo palesemente in ritardo. Ce lo dimostra il dato dei  5000 modesti arrivi l'anno. Per chi si mette in viaggio alla ricerca di cure, le terme rappresentano un enorme attrattore. Anche qui a parlare sono i numeri: si tratta di 5 milioni di persone in Europa che si muovono per trarre beneficio dalle diverse forme di termalismo terapeutico".

    "Le splendide località termali italiane - prosegue Boaretto – occupano una posizione privilegiata, con strutture tra le più quotate a livello internazionale, sia in termini di qualità delle acque e del loro valore curativo, che dei servizi garantiti dalle straordinarie professionalità impegnate sul campo".

    "Credo che sia fondamentale – ha concluso il presidente di Federalberghi Terme – chiedere l'impegno delle istituzioni e del governo per mettere a punto strategie di sviluppo volte a dare slancio all'attività turistico sanitaria ed anche termale, impostando con misure fiscali che agevolino l'impresa. Misure di sostegno economico infatti, incoraggerebbero molte strutture ricettive a ricercare nuove fisionomie di accoglienza e generare forme innovative di attività. Noi che operiamo nel settore, siamo pronti alla sfida. L'ambizione è collocarsi come players principali in una partita che riguarda tutta l'Europa ed anche i paesi extraeuropei"

Per la trasmissione delle ricette termali si utilizza il tracciato delle ricette specialistiche, indicato nel disciplinare tecnico del comma 5, articolo 50, del decreto legge n. 269 del 2003, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 326 del 2003.

Datatur, realizzato da Federalberghi e dall’Ente Bilaterale Nazionale del settore Turismo con il supporto tecnico scientifico di Incipit consulting, illustra le dinamiche dell’economia turistica, con particolare attenzione a quelle del comparto alberghiero, descrivendone, in modo semplice e sintetico, i principali indicatori.

Federalberghi Terme, in audizione presso la Commissione X della Camera dei Deputati, ha espresso il proprio apprezzamento per il ddl di riforma del settore termale.

In evidenza la crescita delle spese degli stranieri in Italia (+5,9 nel secondo trimestre) e del saldo relativo alle spese turistiche (+10,2%); continua il trend positivo del sistema museale italiano e del traffico aeroportuale. In aumento anche gli acquisti degli Italiani con carte di credito (+9,3% per alberghi e ristoranti).

 

Approvata dall'Assemblea di Federalberghi, a Porto Cervo, il 4 maggio 2018

epifania 2019

La befana fa viaggiare gli italiani: in movimento 2,73 milioni (+2,7%). Il belpaese ancora in pole position per il 94,7% dei visitatori. Trend prenotazioni: il 79,6% sceglie il contatto diretto con la struttura. Bocca: “l’epifania mantiene il suo appeal. ora si punti all’attrattivita’ per il 2019

Manovra - Bocca (Federalberghi), bene su Imu, preoccupa Iva

ZCZC2695/SXA
XIC40594_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
Manovra: Bocca (Federalberghi), bene su Imu, preoccupa Iva

 

(ANSA) - ROMA, 23 DIC - ''Apprezziamo la decisione di elevare la deducibilità dell'IMU, dal 20% al 40%. La tassazione sugli immobili strumentali ha raggiunto un peso insostenibile. Per le imprese alberghiere, al danno si aggiunge la beffa, perché tassare gli immobili significa tassare gli investimenti, e per di più tassarli anche quando non producono reddito o sono addirittura chiusi. Invitiamo quindi il Governo a proseguire in questa direzione, anche in considerazione del fatto che, in altri settori produttivi, i cosiddetti imbullonati e i fabbricati rurali godono di un regime molto più favorevole''.


Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, trova luci e ombre nella decisione del Parlamento.

''Siamo molto preoccupati per l'IVA. Il mercato - aggiunge Bocca - non è in grado di assorbire aumenti dei prezzi. Il risultato sarà una ulteriore riduzione dei margini delle imprese, che negli ultimi anni si sono assottigliati notevolmente, stretti nella morsa tra costi crescenti e prezzi bloccati. Inoltre, aumentare l'aliquota sulle prestazioni alberghiere dal 10% al 13% significa realizzare un differenziale competitivo notevole con Francia e Spagna. Non va dimenticato che, con la "riapertura" di alcuni mercati del Mediterraneo (ad esempio, Turchia ed Egitto), la concorrenza si sta facendo molto più aspra''.


   ''Ci spiace notare - conclude - l'assenza di misure di contrasto all'abusivismo e alla concorrenza sleale. Diamo atto al Ministro di averci aiutato a parare un rigore importante, quando poche settimane fa la solita manina astuta ha tentato di smontare la legge sulla cedolare secca per gli affitti brevi. Ma non possiamo nascondere la nostra delusione per il gol mancato, in materia di istituzione del registro nazionale degli affitti brevi''.(ANSA).

     STF
23-DIC-18 16:06 NNN

Natale e Capodanno 2018

Natale e Capodanno 2018: 16,7 milioni di italiani in viaggio (+8,9%).


L’80,5% resta in Italia.


Giro d’affari 11,6 miliardi di euro (+17,6%).

legge di bilancio 2019 - disposizioni in materia di eventi sismici

Nella legge di bilancio 2019 sono contenute alcune disposizioni inerenti ai comuni colpiti dal sisma del Centro Italia del 2016.

BIT 2019

La 39a edizione della Bit - Borsa del Turismo si svolgerà a Milano, dal 10 al 12 febbraio 2019, presso FieramilanoCity.

Per l'accesso gratuito in BIT è necessario registrarsi come operatori al seguente link:

http://ticketonline.fieramilano.it/bit/2019/op/index.jsp?lang=it

 

Booking - indagine AGCM

L’Autorità Garante per la concorrenza ed il mercato ha avviato una istruttoria nei confronti di Booking.com per accertare l’eventuale violazione delle norme in materia di tutela del consumatore. Si contesta a Booking.com, tra l'altro, di fornire informazioni incomplete e fuorvianti in merito al prezzo degli alloggi, indicando nei risultati di ricerca un “prezzo” apparentemente più vantaggioso in quanto non comprendente tutte le voci di costo inevitabili e ragionevolmente calcolabili ex-ante.

​​​​
Collegio dei Revisori dei Conti - 05/02/2019

Riunione del Collegio dei Revisori dei Conti di Federalberghi

Giunta Esecutiva (Milano) - 11/02/2019

Riunione della Giunta Esecutiva di Federalberghi

Expo Riva 2019 (Riva del Garda) - 03/02/2019

Expo Riva Hotel è una fiera dedicata ad albergatori e ristoratori professionisti. Gli espositori si incontreranno a Riva del Garda dal 3 al 6 febbraio 2019.