Il rinnovo dell’Accordo giunge in un contesto di difficoltà economica senza precedenti, non solo per le aziende termali, ma per tutta l’economia che gravita intorno ai territori termali.

 

Esprimiamo apprezzamento per l’individuazione di una soluzione equilibrata, che consente un aggiornamento delle tariffe, sostanzialmente ferme al 31 dicembre 2015, e pone le premesse per la valorizzazione di tutte le potenzialità e opportunità che il sistema termale italiano può mettere a disposizione nel campo della medicina preventiva, di cura e di riabilitazione.

 

Clicca qui per scaricare il documento

 

 

Roma, 8 settembre 2022

 COMUNICATO STAMPA

  

FEDERALBERGHI TERME RINNOVA L'ACCORDO NAZIONALE PER L'EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI TERMALI

 BOARETTO: APPREZZAMENTO PER UNA SOLUZIONE EQUILIBRATA, CHE ADEGUA LE TARIFFE E INVESTE SUL FUTURO

 

“Ringraziamo le Regioni per l’attenzione dimostrata nei confronti delle imprese termali e per aver saputo cogliere il valore aggiunto costituito dal pluralismo della rappresentanza.”

 

Con queste parole Emanuele Boaretto, Presidente di Federalberghi Terme, saluta con favore la definizione dell’accordo nazionale per l'erogazione delle prestazioni termali per il triennio 2022-2024, sottoscritto oggi insieme a Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Raffaele Donini, Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza.

 

“Il rinnovo dell’Accordo – prosegue il presidente degli imprenditori termali e del benessere - giunge in un contesto di difficoltà economica senza precedenti, non solo per le aziende termali, ma per tutta l’economia che gravita intorno ai territori termali. Esprimiamo quindi apprezzamento per l’individuazione di una soluzione equilibrata, che consente un aggiornamento delle tariffe, sostanzialmente ferme al 31 dicembre 2015, e pone le premesse per la valorizzazione di tutte le potenzialità e opportunità che il sistema termale italiano può mettere a disposizione nel campo della medicina preventiva, di cura e di riabilitazione”.

 

“Federalberghi Terme - conclude Boaretto - ha collaborato con spirito di servizio alla definizione dell’intesa, formulando un articolato pacchetto di proposte, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo dei servizi termali e dell’economia termale, nell’interesse dei cittadini, delle imprese, e delle comunità locali. La collaborazione continuerà nei prossimi mesi, con l’attivazione di tavoli tecnici sui criteri di autorizzazione ed accreditamento delle strutture, sui requisiti igienico-sanitari delle piscine termali e sulla figura professionale dell’operatore termale”.

 

 


Federalberghi e Faita hanno rinnovato il CCNL Turismo

Nella notte tra il 14 e il 15 giugno, Federalberghi e Faita, insieme a Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, hanno sottoscritto l’accordo di rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende del settore Turismo.

Il fascino discreto di giugno, in viaggio 15 mln di italiani

Tutti al mare, questo si. Ma anche in montagna, al lago e nelle città d’arte: la maggior parte nel Belpaese, mentre una percentuale residuale all’estero e nelle grandi capitali europee. L’importante, per oltre 15 milioni di italiani, è approfittare dell’apertura dell’estate scegliendo il fascino discreto di giugno, mese rassicurante e meno convulso, e programmare una vacanza sostenibile in linea con la fine dell’anno scolastico.

Questo rileva l’indagine realizzata per la Federalberghi da Tecnè  nel periodo compreso tra il 5 e il 12 giugno scorsi. Della cifra complessiva, 8,7 milioni sono famiglie che porteranno in vacanza figli e nipoti.

Bocca: la chiusura delle scuole un test per il settore

bene AGCOM su gestione diritti d'autore

La delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che ha accertato la violazione di alcune norme sulla gestione collettiva del diritto d’autore da parte dell’Associazione LEA, conferma la concretezza dei rischi che Confcommercio, Federalberghi e Fipe hanno segnalato a più riprese, sin dal marzo 2022.

imposta di soggiorno - osservazioni di Federalberghi

Il Ministero del Turismo ha elaborato una proposta di modifica dell’attuale disciplina dell'imposta di soggiorno, invitandoci a esprimere con urgenza il nostro parere.

Federalberghi ha inviato il documento alle organizzazioni aderenti, segnalando la possibilità di inviare contributi e osservazioni.

Sulla base delle indicazioni ricevute da numerose associazioni territoriali e unioni regionali e degli orientamenti in precedenza espressi dagli organi, è stato elaborato il documento allegato, che ribadisce la contrarietà all’aumento dell’imposta e fornisce ulteriori indicazioni per una migliore disciplina della materia.

ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Turismo 5 luglio 2024 - classificazione del personale

L’ipotesi di accordo di rinnovo del CCNL Turismo sottoscritta il 5 luglio 2024 ha introdotto importanti modificazioni alla classificazione del personale, individuando nuove figure, riqualificandone delle altre e sopprimento le qualifiche non più presenti nelle imprese.

ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Turismo 5 luglio 2024 - assegnazione a mansioni superiori

L’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Turismo 5 luglio 2024 ha apportato importanti modifiche alla disciplina contrattuale dei passaggi di qualifica e dell’assegnazione a mansioni superiori. La novità introdotta comporta un rilevante vantaggio per le aziende, le quali avranno un periodo più ampio (sei mesi in luogo dei precedenti tre) per valutare l’assegnazione a mansioni superiori del collaboratore.

​​​​
Consiglio Direttivo CNGA (Rimini) - 11/10/2024

Riunione del Comitato Nazionale Giovani Albergatori di Federalberghi.

Giunta Esecutiva (Roma) - 18/09/2024

Riunione della Giunta Esecutiva di Federalberghi

Consiglio Direttivo (Rimini) - 09/10/2024

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi