"E' sotto gli occhi di tutti: il turismo sanitario è capace di produrre grandi numeri. E il nostro paese, che ha un sistema sanitario tra i primi in Europa e allo stesso tempo è un'eccellenza nel campo dell'ospitalità, è in grado di affrontare questa sfida per dare slancio alla nostra economia, con la garanzia di poter contare sul supporto delle Istituzioni". Queste le parole del presidente di Federalberghi Terme, Emanuele Boaretto, intervenuto all'incontro aperto dal ministro degli Esteri Angelino Alfano e svoltosi alla Farnesina sul tema del turismo sanitario e della sua attrattività nei singoli territori.

"Secondo un recente studio – ha dichiarato Boaretto – si calcola che ogni anno nel mondo 7 milioni di persone intraprendono un viaggio per motivi di salute, generando già oggi un volume di affari di 100 miliardi di dollari che diventeranno 150 nel 2018. Mentre le dimensioni del fenomeno stanno rapidamente lievitando in altri paesi, in Italia siamo palesemente in ritardo. Ce lo dimostra il dato dei  5000 modesti arrivi l'anno. Per chi si mette in viaggio alla ricerca di cure, le terme rappresentano un enorme attrattore. Anche qui a parlare sono i numeri: si tratta di 5 milioni di persone in Europa che si muovono per trarre beneficio dalle diverse forme di termalismo terapeutico".

"Le splendide località termali italiane - prosegue Boaretto – occupano una posizione privilegiata, con strutture tra le più quotate a livello internazionale, sia in termini di qualità delle acque e del loro valore curativo, che dei servizi garantiti dalle straordinarie professionalità impegnate sul campo".

"Credo che sia fondamentale – ha concluso il presidente di Federalberghi Terme – chiedere l'impegno delle istituzioni e del governo per mettere a punto strategie di sviluppo volte a dare slancio all'attività turistico sanitaria ed anche termale, impostando con misure fiscali che agevolino l'impresa. Misure di sostegno economico infatti, incoraggerebbero molte strutture ricettive a ricercare nuove fisionomie di accoglienza e generare forme innovative di attività. Noi che operiamo nel settore, siamo pronti alla sfida. L'ambizione è collocarsi come players principali in una partita che riguarda tutta l'Europa ed anche i paesi extraeuropei"


delusione sul superbonus agli hotel

Le indiscrezioni relative alla possibilità che il superbonus venisse esteso anche agli hotel avevano creato un'aspettativa che rimane disattesa.

Festa della Repubblica, un ponte tutto italiano

Per il ponte del 2 giugno è previsto un movimento turistico di quasi 9 milioni di italiani che, per i loro spostamenti, prediligeranno il Belpaese.

turismo, la pandemia del lavoro

I dati diffusi oggi dall’Ente bilaterale nazionale del turismo fanno luce sulla devastazione che la pandemia da Covid-19 ha comportato per il turismo italiano.

Nel 2020, ovvero quello che sarà ricordato probabilmente come l’annus horribilis per il turismo, il numero degli occupati nel settore è calato vertiginosamente: le giornate retribuite sono diminuite del 38%. Inoltre, 200mila posizioni di lavoro stagionale e 150mila a tempo indeterminato sono state letteralmente polverizzate.

ENIT - ILTM North America

L’ENIT informa che vi sono ancora disponibilità per la fiera ILTM North America, in programma in Riviera Maya (Messico) dal 20 al 23 settembre 2021. 

Le richieste degli spazi espositivi ed in relativi costi sono disponibili al seguente link http://clubitalia.enit.it/clubitalia_frontend.php/fiere/showFiera/id/333.

Ministero del Lavoro - richiesta dati organizzativi al 31 dicembre 2020

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fatto richiesta di alcuni dati sul sistema organizzativo.

Nel richiamare l’attenzione sull’esigenza di testimoniare con efficacia la rappresentatività del sistema Federalberghi, invitiamo le associazioni albergatori a comunicare tempestivamente il numero delle aziende associate alla data del 31 dicembre 2020.

dichiarazione imu - faq mef

I soggetti esonerati dal versamento dell'IMU nel corso del 2020 in base ai decreti connessi all'emergenza Covid-19 sono tenuti alla compilazione della dichiarazione IMU 2021 per l’anno 2020: i soggetti passivi dovranno presentare la dichiarazione entro il 30 giugno 2021, barrando la casella “Esenzione”. Nel caso delle esenzioni previste in relazione all’emergenza Covid, infatti, il Comune non è a conoscenza delle informazioni utili per verificare il corretto adempimento dell’imposta.

​​​​
Consiglio Direttivo CNGA - 21/06/2021

Riunione del consiglio direttivo del Comitato Nazionale Giovani Albergatori di Federalberghi

Consiglio Direttivo (Roma) - 18/06/2021

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi.