"Siamo assolutamente favorevoli al ddl che prevede la riforma della legge relativa al settore termale, presentato alla Camera dagli onorevoli Fanucci e Camani insieme a molti altri parlamentari". Sono le parole del presidente di Federalberghi Terme, Emanuele Boaretto, a commento dell'audizione che si è svolta presso la Commissione Attività Produttive alla Camera. 

 

"Vorrei anche sottolineare – ha aggiunto Boaretto – che per noi è motivo di grande soddisfazione che la X Commissione, nella persona della relatrice Vanessa Camani, abbia dato massimo ascolto alle nostre istanze, considerando favorevolmente i tre punti fondamentali della nostra proposta: la definizione dei distretti termali, la strutturazione di una cabina di regia dedicata al settore e l'istituzione dei termini di salvaguardia per le aziende termali sistemiche".

 

L'audizione alla Camera si è concretizzata proprio a ridosso dell'incontro svoltosi a Strasburgo alla presenza del presidente del Parlamento europeo, on.Antonio Tajani. E' stata questa l'occasione in cui il nuovo sindacato delle località e delle imprese termali e del benessere ha acquisito informalmente la conferma che anche da parte del Parlamento europeo si ritiene non applicabile la "direttiva Bolkestein" alle concessioni di acque termali, in quanto finalizzate ad erogare servizi sanitari.

 

"L'incontro di Strasburgo – specifica il presidente Boaretto – è stato determinante per sentirci garantiti riguardo al fatto che le acque minerali e da imbottigliamento hanno un regime diverso da quelle termali e non sono quindi equiparate. Noi siamo sempre stati favorevoli alla proposta di introdurre una norma interpretativa con cui si chiarisca l'esonero del nostro settore dalla cosiddetta direttiva Bolkestein. Siamo sempre più convinti quindi di muoverci nella giusta direzione".

 

"Nell'audizione in Commissione – ha concluso Boaretto – abbiamo avuto modo di approfondire il testo del provvedimento relativo al nostro settore che altro non è se non il prodotto di un lungo e meticoloso lavoro di consultazione e confronto tra Federalberghi Terme e l'Intergruppo parlamentare "Amici del Termalismo". Non posso che lodare la partecipazione e l'impegno considerevole svolto dagli onorevoli che hanno firmato il provvedimento".

 

 posizione di Federalberghi Terme sul ddl 4407.pdf

 


super green pass per accedere agli hotel - chiude le porte agli stranieri e avvantaggia gli abusivi

L’ipotesi di richiedere il super green pass per l’accesso agli hotel chiude le porte dell’Italia ad alcuni paesi stranieri e avvantaggia i paesi concorrenti e gli esercizi abusivi.

Buoni vacanze risorse per il ricettivo

Quel che resta dei buoni vacanze, Bocca: una misura concepita per gli hotel, il tesoretto di oltre 500 mln da utilizzare per il comparto ricettivo.

Ognissanti, un ponte per oltre 10 milioni di italiani

10,5 milioni d'italiani approfitteranno del ponte di Ognissanti per fare un viaggio e il 90,5% di questi lo passeranno in Italia. 

“L’emozione per il viaggio sta tornando a farsi sentire. Gli italiani hanno scelto il ponte di Ognissanti per rompere gli indugi e ricacciare indietro la paura del contagio, grazie alla maggior sicurezza acquisita dall’alta percentuale di vaccinati. Anche se non possiamo ancora dire di essere fuori dal tunnel.” commenta Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi.

contributi a fondo perduto - comuni santuari religiosi

L’Agenzia delle entrate ha fissato al 51,6050% la percentuale per il calcolo del contributo da erogare in favore delle attività economiche e commerciali svolte nei centri storici dei comuni ove sono situati santuari religiosi. La percentuale è ottenuta dal rapporto tra l’ammontare complessivo dei contributi richiesti (pari a 19.377.954 euro) e il limite di spesa fissato in 10 milioni di euro dalla legge di bilancio per l’anno 2021.

aiuti di stato - proroga del Temporary Framework Covid-19

La Commissione Europea ha approvato la proroga al 30 giugno 2022 del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza connessa alla pandemia. Inoltre, il massimale degli aiuti di importo limitato è stato aumentato da 1,8 milioni di euro a 2,3 milioni per impresa, mentre il massimale degli aiuti per i costi fissi non coperti da utili è passato da 10 milioni a 12 milioni di euro;

dichiarazione congiunta delle parti sociali 22 novembre 2021

Si è tenuto il 21 novembre 2021 l'incontro delle parti sociali stipulanti il CCNL Turismo per l'esame dell'andamento del settore e la condivisione del percorso di confronto.

​​​​
Consiglio Direttivo - 14/12/2021

Riunione del Consiglio Direttivo di Federalberghi.